ConsenSys, la popolare software house/fondo d’investimenti strettamente legata ad Ethereum, è alla ricerca di almeno 200 milioni di dollari statunitensi, secondo il co-fondatore Joe Lubin. Se il finanziamento andasse in porto, la valutazione della società potrebbe attestarsi intorno al miliardo di dollari, portandola ad essere uno dei maggiori colossi del settore blockchain.

L’azienda con base a Brooklyn, una delle prime ad intuire le potenzialità di Ethereum, solo qualche mese fa aveva annunciato una forte riduzione della sua forza lavoro, a causa del ribasso del prezzo di Ethereum e del mercato delle criptovalute in generale. Nonostante ConsensSys sia dietro ad alcuni dei progetti più seguiti e interessanti di Ethereum, i bilanci avevano mostrato una perdita costante di capitale a fronte di entrate molto modeste.

Il business model di ConsenSys prevede lo sviluppo e la partecipazione in startup del settore crypto, con l’obbiettivo di incassare lauti dividendi una volta che il progetto prende piede. Queste alcune delle maggiori aziende seguite:

schema delle partecipazioni di ConsenSys

L’ingresso di fondi dal mercato “tradizionale” in ConsenSys ha fatto storcere il naso a diversi appassionati della comunità crypto, ma la decisione potrebbe avere senso: riuscire a conquistare investitori istituzionali potrebbe essere cruciale per il successo delle aziende incubate, e indirettamente anche di Ethereum stesso.

Nel documento presentato agli investitori, ConsenSys si aspetta di “bruciare” circa 100 milioni di dollari statunitensi nell’anno in corso, a fronte di ricavi stimati a poco più della metà.

Una situazione tutt’altro che rosea quindi, anche se è da tenere in considerazione l’impressionante portfolio di società in cui ConsenSys ha partecipazioni importanti, inclusi diversi progetti nella top 100 sull’autorevole Coinmarketcap per capitalizzazione di mercato. Se il mercato ripartisse, è facile immaginare che il valore dell’azienda potrebbe schizzare alle stelle, potendo anche presentarsi come partner affidabile a diversi investitori istituzionali come banche e fondi d’investimento.

Vuoi restare aggiornato su Ethereum e ConsenSys? Non perderti le nostre Ethereum News.

Leave a comment